Piazza dei Mestieri

Contesto Cittadino

Promuovere la formazione professionale e l’integrazione formazione-lavoro.

Valorizzare il capitale umano “a rischio”, o comunque non interessato dai percorsi ordinari, attraverso azioni di formazione per gli immigrati, di recupero della dispersione scolastica, di orientamento scolastico e lavorativo e di formazione continuativa permanente, anche attraverso l’uso di tecnologie teledidattiche e multimediali. Favorire l’accesso di tutta la popolazione giovanile a un sapere minimo garantito… (Torino Internazionale - Linea strategica 3: sviluppare formazione e ricerca come risorse strategiche).

La città di Torino ha promosso una serie di azioni per creare, recuperare o rafforzare le relazioni tra amministrazioni locali, altri attori pubblici e privati e cittadini, garantendo una maggiore partecipazione ai progetti sviluppati nelle aree di intervento.

Queste azioni di "progettazione partecipata” consentono di valorizzare il patrimonio di conoscenza degli abitanti, di chi lavora e di chi opera nel territorio (operatori sociali, responsabili di associazioni, insegnanti, negozianti, ecc.) per costruire progetti di riqualificazione condivisi.

È importante creare occasioni di sviluppo economico e sociale a partire dalla valorizzazione delle risorse locali: incentivazione delle attività economiche e commerciali locali, creazione di opportunità di lavoro, affidamento dei progetti di riqualificazione ad agenzie in cui venga impiegata anche manodopera locale, ecc..

È necessario recuperare anche alcuni passaggi di Torino Internazionale per meglio comprendere come l’amministrazione comunale, per favorire l’inclusione sociale, oltre ad utilizzare azioni che favoriscano la ricostruzione del senso di appartenenza al territorio in cui si vive o si opera, annetta grande importanza ai programmi di educazione e formazione.


Powered by CMZeta - Content Management System